ANSAcom

Usato, auto sogni si sceglie online. Ed è sempre più green

Solo l'acquisto finale non è virtuale. Golf resta la più amata

ROMA ANSAcom

Auto usata? La 'caccia' parte dal web. Dall'avvio della ricerca alla scelta finale, sono infatti sempre più italiani che si affidano al mondo del web per scegliere la vettura di seconda mano da portare a casa. Resta offline, in pratica, e almeno per il momento, solo la parte finale di quest'iter con l'incontro finale tra cliente e privato (o concessionario) per vedere l’auto e perfezionare il passaggio di proprietà.

È questo, in sintesi, quanto conferma anche l'Osservatorio Second Hand Economy 2018 condotto da DOXA per Subito.it, piattaforma leader in Italia per vendere e comprare, secondo il quale l’online gioca un ruolo importante nel settore della compravendita auto in Italia, con un volume di affari online pari a 5,9 miliardi di euro, il 60% del valore totale stimato della second hand economy online in Italia nel 2018 (9,8 miliardi di euro). Chi ha comprato un’auto usata ha scelto l’online (37% contro il 20% offline), come anche chi ha venduto ha preferito affidarsi a questo canale (25% vs 14% offline).

Nonostante la flessione generale del mercato, che nel mese scorso non ha riguardato sia le immatricolazioni di auto nuove che il panorama delle vetture di secondo mano (-2% ad agosto, +1% nei primi otto mesi del 2019), l'usato - soprattutto se diesel - resta comunque un settore particolarmente richiesto in Italia.

Tra le motivazioni principali che spingono alla ricerca di un'auto usata online l'immediatezza di utilizzo, la possibilità di trovare velocemente quello che si sta cercando, di avere accesso a un'offerta più ampia rispetto ai canali tradizionali, ma anche la possibilità di trovare l'auto che si desidera a un prezzo competitivo. Non solo scelte legate al risparmio ma anche etiche e valoriali dietro all'approccio second hand: in particolare, su Subito è in crescita la ricerca di motorizzazioni elettriche e ibride (in due anni, dal 2017 al 2019, il numero di ricerche attinenti ai veicoli elettrici sono cresciute dell'82%, mentre quelle per i veicoli ibridi di oltre il 300%). Milano, Bologna e Torino risultano essere le città con un interesse maggiore verso le soluzioni ibride, che supera del 30% quello medio italiano. Milano in particolare nel primo quadrimestre del 2019 ha fatto registrare una richiesta di auto ibride/elettriche che ha raggiunto lo stesso livello di quelle tradizionali.

Ma quanto è importante il web per il settore dell'usato online e quali sono le tendenze che vanno per la maggiore? Analizzando i dati forniti da 'Subito' emerge che la categoria Motori dei motori ha registrato, nel 2018, 400.000 annunci online ogni giorno, oltre 300 milioni di ricerche libere, 4,6 milioni di utenti unici al mese con un tempo medio di 8 minuti per sessione. I risultati? Un'auto venduta ogni 20 secondi.
Per quanto riguarda le ricerche, il 2018 vede trionfare l'affidabilità di modelli intramontabili e l'eleganza di vetture iconiche, l'autorevolezza e il fascino dei premium brand tedeschi, la praticità e comodità nella guida su ogni tipo di strada ma anche il sogno guidare l'unicità grazie a un'auto d'epoca. Gli italiani si rivelano sensibili al fascino delle tedesche, incoronando come vettura più amata la Golf Volkswagen.

Seguono la Panda e la Punto dell'italiana Fiat, che rispetto al 2017 si scambiano di posto e si collocano rispettivamente al secondo e terzo gradino del podio. Restano salde in quarta e quinta posizione la Smart e la Fiat 500, modelli di punta per quanti devono destreggiarsi ogni giorno nel traffico cittadino.

Al sesto e settimo posto arrivano altre due conferme: Audi A3 e A4 che confermano anche nel 2018 la passione per i premium brand tedeschi. All'ottavo e nono posto figurano invece come new entry la Volkswagen Polo e l'Alfa Romeo Giulietta.

Se invece si mettono in evidenza i brand preferiti dagli italiani, ancora una volta vincono i marchi premium tedeschi, con BMW, Mercedes e Audi saldi ai primi posti. Marchi apprezzati soprattutto in termini di prestazioni, sicurezza e sportività.

In collaborazione con:
Subito

Archiviato in