07:22

Daspo e denunce per decine ultrà Torino

Accuse violenza privata, rissa e lesioni.Colpito tutto il gruppo

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 11 DIC - Blitz della Polizia contro gli ultrà granata appartenenti agli 'Hooligans Torino': gli uomini della Digos stanno notificando il Daspo a tutti e 75 i membri del gruppo, 71 dei quali sono stati denunciati per diversi reati tra i quali violenza privata aggravata, rissa, violenza e lesioni nei confronti di incaricato di pubblico servizio. Sono invece oltre 500 le sanzioni amministrative applicate per violazione del regolamento dello stadio, per un importo superiore agli 80 mila euro.
    Le indagini hanno portato alla luce anche lo scontro in corso da anni tra i Torino Hooligans e i gruppi storici della Maratona, la curva da sempre occupata dai tifosi granata. Gli ultrà sono accusati anche di travisamento, porto di strumenti atti ad offendere, accensione e lancio di fumogeni. Oltre ai Daspo, i poliziotti hanno notificato un provvedimento di sospensione della licenza a 3 locali pubblici che erano frequentati abitualmente dai membri dei Torino Hooligans.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

07:13

Borsa, Tokyo chiude poco variata (-0,08)

Cambi, yen si svaluta su dollaro ed euro

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - TOKYO, 11 DIC - La Borsa di Tokyo conclude gli scambi in lieve calo con gli investitori che guardano alla fase finale delle trattative tra Stati Uniti e Cina sul commercio internazionale, in previsione della scadenza di una settimana per l'applicazione di nuove tariffe sulle merci cinesi da parte di Washington. Il Nikkei segna una variazione appena negativa dello 0,08% a quota 23.391,86. Sul mercato dei cambi lo yen si è andato svalutando sul dollaro a 108,70, e sull'euro a 120,60.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

05:12

Afghanistan, bomba contro militari Usa

Vicino alla base aerea americana di Bagram, a nord di Kabul

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - KABUL, 11 DIC - Un convoglio militare americano in Afghanistan è stato preso di mira da un'autobomba vicino alla principale base aerea americana di Bagram, a nord della capitale Kabul. Non si hanno al momento notizie di vittime. Il generale Mahfooz Walizada, comandante della polizia della provincia settentrionale di Parwan, dove si è verificato l'attacco, afferma che l'esplosione ha distrutto diverse case e si aspetta che ci siano vittime ma non è ancora riuscito a confermarle.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

02:12

Borsa: Tokyo, apertura piatta (+0,01%)

Cambi: yen più debole su dollaro ed euro

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - TOKYO, 11 DIC - La Borsa di Tokyo apre la seduta senza variazioni quando sono ancora i negoziati sul commercio internazionale tra Cina e Stati Uniti ad essere al centro dell'attenzione, ad una settimana all'entrata in vigore di nuove tariffe sulle merci cinesi da parte dell'amministrazione di Washington. Il Nikkei avvia gli scambi a quota 23.413,57 (+0,01%). Sul fronte valutario lo yen si deprezza leggermente sul dollaro, a 108,70, e sull'euro a 120,60.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

02:10

Giudice blocca fondi per muro Messico

Proibito uso delle risorse dirottate dal Pentagono

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - WASHINGTON, 11 DIC - Nuovo schiaffo per Donald Trump: un giudice federale del Texas ha proibito l'amministrazione Usa di usare i fondi dirottati dal Pentagono (3,6 milioni) per costruire il muro al confine col Messico. La decisione arriva in una causa intentata dalla contea di El Paso e dall'associazione 'Border Network for Human Rights', secondo cui il presidente ha abusato della sua autorità nel dichiarare l'emergenza nazionale per ottenere i fondi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

00:47

Napoli: Ancelotti esonerato, ora Gattuso

Nota club dopo 4-0 al Genk. Contratto 18 mesi per nuovo tecnico

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - NAPOLI, 11 DIC - Arrivò per sostituire Maurizio Sarri, che tutti i tifosi del Napoli adoravano. Era la carta vincente di De Laurentiis, l'uomo che avrebbe potuto far fare il salto decisivo verso i trofei. Non è andata così: è stato esonerato. Carlo Ancelotti lascia la panchina del Napoli a Rino Gattuso (sarebbe pronto un contratto di 6 mesi più 12 ma la decisione non è ancora ufficiale) dopo 18 mesi, dopo il 4-0 al Genk che porta gli azzurri per la terza volta nella storia agli ottavi di Champions League. Ma lascia anche al settimo posto in classifica in campionato, a pari punti col Parma, a 17 punti dalla capolista Inter e a 15 dalla Juventus. Un disastro condizionato anche da uno spogliatoio ribelle, che Ancelotti non è riuscito a far rigare diritto, ostaggio dei senatori che giocano ormai in azzurro da anni e vivono la frustrazione degli "zero tituli": Allan, Callejon, Mertens, Insigne, Koulibaly.
    Stelle che hanno firmato una profonda spaccatura con il club nella notte dell'ammutinamento al ritiro.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

22:12

Sparatoria a Jersey City, diversi morti

Tra le vittime un agente e 2 sospetti, non è terrorismo

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - NEW YORK, 10 DIC - Ci sono stati diversi morti in una sparatoria avvenuta in un negozio in New Jersey. Tra le vittime, anche un poliziotto. Lo hanno reso le autorità durante una conferenza stampa, secondo cui non si tratterebbe di terrorismo. Tra le vittime, anche i due sospetti aggressori, secondo Fox News, che riferisce anche di un terzo uomo in fuga.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

20:53

Trovati ordigni guerra,evacuate famiglie

Durante scavi per lavori tubature acquedotto emergono proiettili

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - FIRENZE, 10 DIC - Sei ordigni bellici inesplosi della Seconda Guerra mondiale ritrovati a San Casciano Val Di Pesa (Firenze) durante alcuni lavori a condutture idriche. Il ritrovamento è avvenuto nel centro abitato, in via Borromeo. Il Comune ha subito disposto con un'ordinanza l'evacuazione in un raggio di 200 metri per circa 60 famiglie e la chiusura al traffico. La scoperta è stata fatta da alcuni operai di Publiacqua, intorno alle 12 che hanno trovato tre ordigni, forse proiettili da artiglieria. Poi dopo l'intervento degli artificieri dei carabinieri ne sono stati scoperti altri tre, interrati. Sono proiettili da 155 millimetri. Non è esclusa la presenza di altri residuati. L'area è stata messa in sicurezza creando una camera di contenimento con sacchi di sabbia e una lastra metallica. Domani mattina è previsto l'intervento del personale del reggimento Genio ferrovieri di Castelmaggiore (Bologna) che provvederà alla bonifica.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

19:50

Segre: Sala, pronti a tornare in piazza

Sindaco, marcia è un no all'odio e all'antisemitismo

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - MILANO, 10 DIC - "Mandiamo un messaggio ai fomentatori di odio: avete visto stasera la mobilitazione di sindaci e cittadini e siamo pronti a tornare in piazza se questo clima di odio non cambierà". Lo ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, dal palco della manifestazione 'L'odio non fa futuro' in sostegno alla senatrice a vita Liliana Segre. Secondo il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, esiste un rischio razzismo in Italia. "E come no - ha risposto a chi glielo ha chiesto - Siamo qua anche per questo, certo che c'è.
    Io voglio continuare a credere nella bontà degli italiani. Però è chiaro che viviamo in un'epoca in cui è facile far montare le tensioni e gli odii e per cui noi sindaci più di altri ce ne accorgiamo, ed è prima di tutto nostro dovere essere qua". "Il nostro è un no all'odio e all'antisemitismo. Seicento sindaci non si muovono per niente, si muovono perché credono in qualcosa", ha concluso parlando della marcia.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

19:32

Bomba Firenze, giudici, fu lotta a Stato

Motivazioni, anarchici disposti ad azioni violente per obiettivi

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - FIRENZE, 10 DIC - Lottavano contro le istituzioni dello Stato seguendo un programma "votato alla realizzazione dell'ideale con ogni mezzo anche illecito", fino "all'estremo di collocare pericolosi ordigni artigianali", i 26 anarchici condannati dal tribunale di Firenze per vari episodi tra cui il ferimento dell'artificiere della polizia Mario Vece per lo scoppio di un ordigno la notte di Capodanno 2017 alla libreria Il Bargello, vicina a Casapound. Lo scrivono i giudici di Firenze nelle motivazioni della sentenza del 22 luglio 2019. Gli anarchici, scrivono i giudici, costituivano "un'associazione" che disponeva di "immobili occupati quasi inespugnabili senza meticolosa preparazione e impiego di ingenti forze e mezzi". Nelle azioni illecite, scrivono ancora, "il gruppo appare unito e anzi quando l'azione investigativa e giudiziaria diventano pressanti 'i capi' prendono il comando".
    Gli obiettivi sono perseguiti "con modalità violente" tra cui "scagliare petardi, bombe molotov o ordigni artigianali di cospicua potenza".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

19:26

Segre, lasciamo odio ad anonimi tastiera

La senatrice a vita alla marcia dei sindaci a Milano

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - MILANO, 10 DIC - "C'è una grande musica in questa piazza, il tempio della musica oggi è all'aperto. Siamo qui per parlare di amore e non di odio. Lasciamo l'odio agli anonimi della tastiera". Lo ha detto la senatrice a vita Liliana Segre a Milano, al termine della marcia dei sindaci 'L'odio non ha futuro'.
    "Stasera non c'è indifferenza, ma c'è un'atmosfera di festa, cancelliamo tutti le parole odio e indifferenza e abbracciamoci - ha aggiunto la senatrice a vita - in un catena umana che trovi empatia e amore nel profondo del nostro essere". Rivolgendosi dal palco di piazza Scala a Milano, ai 600 sindaci in fascia tricolore, Segre ha detto: "Voi avete una missione difficile e apprezzo tantissimo che per qualche ora abbiate voluto lasciare i vostri compiti per questa occasione. Il vostro impegno può essere decisivo per la trasmissione delle memoria".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

19:22

Mafie, Toscana,crescono gruppi criminali

C'è rapporto.Governale,ma qui non ci sono organizzazioni stabili

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - FIRENZE, 10 DIC - Le quattro mafie storiche continuano a non avere insediamenti stabili in Toscana ma sono sempre più riconoscibili tracce di una crescita di gruppi di criminalità organizzata nel territorio. E' quanto emerge dal 3/o rapporto sui fenomeni di criminalità organizzata e corruzione curato dalla Scuola Normale di Pisa su incarico della Regione.
    "Più che sostituirsi al mercato - spiega una nota -, ricercando forme di oligopolio criminale nell'economia legale, pare che la strada battuta sia 'mettersi al servizio' del mercato, attraverso l'esercizio abusivo del credito, l'erogazione di servizi illeciti finalizzati a reati tributari e economici o attività illecite di intermediazione del lavoro o nel ciclo dei rifiuti". Per il direttore della Dia Giuseppe Governale, "fortunatamente in Toscana non abbiamo finora le organizzazioni stabili come abbiamo invece in altre parti dell'Italia settentrionale", ma "la Toscana non è immune, non può essere immune".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


19:14

Dolce e Gabbana deve risarcire Maradona

Giudice, versi 70mila euro, 'pibe de oro' è fascino e storia

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - MILANO, 10 DIC - Il Tribunale civile di Milano ha condannato Dolce&Gabbana srl a versare a Diego Armando Maradona 70mila euro di risarcimento, oltre agli interessi legali, per la "indebita utilizzazione" e l'indebito "sfruttamento a fini commerciali del nome" del 'Pibe de oro', che sarebbe avvenuto nel corso di un evento a Napoli nel 2016. In quell'occasione una modella sfilò con una maglia azzurra simile a quella del Napoli e che riportava il nome di Maradona sopra il numero 10.
    Per il giudice Paola Gandolfi, il nome di Maradona "veicola (...) particolari suggestioni di fascino storico e di eccellenza calcistica" e "non può essere consentito a terzi imprenditori di farne uso alcuno, senza il consenso dell'avente diritto". Il campione argentino è stato assistito nella causa dagli avvocati e professori Ulisse Corea (Studio Marini), Antonio Tigani Sava e Luca Albano.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

19:01

La 'guerra delle orecchiette' sul Nyt

'In Italia il crimine della pasta' titola il reportage

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - BARI, 10 DIC - Finisce sulla prima pagina dell'edizione internazionale del New York Times la 'guerra delle orecchiette', come è stata ribattezzata la disputa sulle tradizionali orecchiette baresi, fatte a mano con pollici e coltelli dalle donne di Bari Vecchia.
    "In Italia, il crimine della pasta", è il titolo del reportage firmato da Jason Horowitz che parla della norme amministrative che rischiano di uccidere la tradizione centenaria delle pastaie dell'Arco Basso che sono da tempo un'attrazione per i turisti perché lavorano per le viuzze del Borgo antico dove espongono telai e tavolieri con la pasta fresca. La 'guerra' riguarda la vendita delle orecchiette che avviene da sempre senza scontrino, senza indicare gli ingredienti e senza che la merce sia tracciabile. Un ristoratore che aveva acquistato le orecchiette è stato infatti multato durante un controllo e questo ha scatenato la protesta delle pastaie.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA